VICENZA:
alla ricerca del centro storico palladiano

Uno degli itinerari più affascinanti, e per questo motivo uno dei più scelti, è senza dubbio il centro storico di Vicenza, alla scoperta dei numerosi monumenti che il celebre architetto Andrea Palladio (1508-1580) ha lasciato in questa città. Finalità della visita è di illustrare la storia di Vicenza attraverso la sua arte, mettendo in risalto soprattutto le opere del Palladio, senza dubbio uno dei più grandi architetti del Rinascimento, ed evidenziando l’evoluzione urbanistica di Vicenza in particolare dal XV al XVI secolo.

Palladio infatti, alla sua morte, lascerà una città completamente diversa da quella che aveva trovato quando si era trasferito a Vicenza in giovane età. La visita, salvo personalizzazioni e/o richieste particolari (come ad esempio mostre, ecc.), dura non più di 2 ore e 1/2. I monumenti solitamente visitati (quelli con l’asterisco sono del Palladio) sono il Teatro Olimpico*, palazzo Chiericati*, la Ca’ d’Oro (edificio di chiaro stile gotico veneziano), Piazzetta Santo Stefano con palazzo Sesso-Zen-Fontana, palazzo Negri-De Salvi, palazzo Thiene*, contra’ Porti coi palazzi Porto-Festa*, Porto-Colleoni, Porto-Breganze e Barbaran-Porto*. Infine Piazza dei Signori, la piazza principale di Vicenza con la Loggia del Capitaniato* e la Basilica Palladiana*. Una vera e propria immersione in una città in cui ancora sembra di respirare l’atmosfera tipicamente rinascimentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *