Villa Godi Malinverni e Villa Caldogno

Non molto lontano da Vicenza, spostandoci verso nord della provincia, si possono visitare due affascinanti ville progettate da Andrea Palladio. La prima che si incontra è Villa Caldogno, nell’omonimo paese, realizzata per l’appunto per la famiglia Caldogno, una delle famiglie più prestigiose del Cinquecento, e affrescata all’interno da Giovanni Antonio Fasolo, artista influenzato dal Veronese e che spesso collaborò col Palladio.


Villa Godi MalinverniProseguendo verso nord si incontra a Lugo Vicentino Villa Godi-Malinverni, la prima villa di Andrea Palladio, progettata nel 1542 per la famiglia Godi. Attualmente è sempre proprietà di una famiglia privata, la famiglia Malinverni, che cura la villa e la apre al pubblico. Al suo interno si possono ammirare splendidi affreschi di Giambattista Zelotti (contemporaneo del Veronese da cui fu influenzato) e di altri artisti minori. Ideale per apprendere la civiltà delle ville venete così come si sviluppò nel Cinquecento e per avere un’idea di come fossero decorate al loro interno le dimore di campagna delle ricche famiglie rinascimentali progettate dal Palladio.
Un itinerario di questo tipo dura circa 2 ore e 1/2.


Castello ColleoniPer coloro che hanno più tempo a disposizione (e più energie!) è possibile visitare tra le due ville il Castello Porto-Colleoni di Thiene, anch’esso decorato da affreschi dei medesimi artisti.

Affresco al castello Colleoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *